Non tutti sanno che il termine beccamorto, usato in molte zone d’Italia quale sinonimo di “becchino” avrebbe un origine molto curiosa. Secondo molte fonti questo termine deriverebbe da un’usanza che a Venezia veniva imposta agli addetti alle onoranze funebri per ‘certificare’ la morte delle persone.

Alcune fonti sostengono che durante una delle tante epidemie di peste fosse necessario, per verificare la morte di chi si trovava da giorni in come, far morsicare (beccare) l’alluce. Se il malato non avesse reagito

L’addetto avrebbe dovuto morsicare (beccare) l’alluce del defunto per accertare e – a modo suo – certificare il decesso. Da qui il termine, all’epoca ‘araico-dialettale’ beccamorto, usato per definire questi particolari operatori del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.