Recuperare la cartilagine? è possibile senza impianto

Ogni giorno, nel campo della medicina, vengono fortunatamente messe a punto nuove cure che permettono di risolvere problemi di salute considerati in passato di difficile o di impossibile soluzione.
La medicina compie continuamente passi avanti gianteschi, questo consente di curare malattie e risolvere problematiche che in un passato spesso recente non avevano soluzioni, o le avevano in seguito a iter terapeutici o chirurgici molto complessi.
In questo articolo volevamo parlarvi delle lesioni della cartilagine ed osteocondrali, che coinvolgono l’osso sottostante rispetto la cartilagine. Si tratta di lesioni che frequentemente si verificano in pazienti di età avanzata, ma anche presso sportivi, agonisti, individui le cui attività sono particolarmente gravose per il proprio fisico.
La domanda è: esistono soluzioni per far ricrescere la cartilagine e migliorare la qualità delle proprie articolazioni in maniera determinante, senza utilizzare protesi metalliche?
L’impianto di una protesi non è difatti consigliato per chi è giovane: la vita media di una protesi è di 15 anni e poi dev’essere sostituita, non sempre l’esito dell’impianto è positivo, e qualora lo sia il suo comportamento è innaturale ed è avvertibile nei movimenti la sua presenza. Al contrario, per gli anziani è consigliata la protesi metallica.
Attraverso le nuove tecniche di rigenerazione cartilaginee ed osteo-cartilaginee oggi una fascia rilevante di pazienti affetti da una lesione articolare, cartilaginea o ossea ha la possibilità di guarire, riacquisendo una funzionalità pressochè completa con un intervento biologico-rigenerativo.
Sono sempre di più invece i centri che adottano trattamenti innovativi finalizzati alla rigenerazione sia della cartilagine sia dell’osso sottostante.

Un impianto a presidio scaffold, costituito da nanostrutture complesse, fa sì che il tessuto venga rigenerato e la lesione guarisca naturalmente. La riabilitazione gioca un ruolo chiave e consente di riacquistare la motilità dell’arto.
Qui sotto è visibile un video tratto dalla trasmissione “ E SE DOMANI “. Possiamo ascoltare le parole di una donna che in seguito ad un incidente domestico che le ha causato la frattura del piatto tibiale ed una grave perdita di cartilagine, è riuscita a recuperare la funzionalità completa dell’arto.

Questa avanguardia, tutta italiana, consente ad oggi di evitare l’impianto protesico per pazienti giovani con grandissimi vantaggi per il presente ed il futuro.
#lesionicartilaginee #cartilagine #ad

loading...