“BURATTINO DEI POTERI FORTI”: PARAGONE SMASCHERA JOVANOTTI. CON UN DOPPIO POST SFANCULA E SPUTTANA L’UTILE IDIOTA AL SERVIZIO DELLE MULTINAZIONALI

ECCO I POST INTEGRALI DI GIANLUIGI PARAGONE, CONDUTTORE “ANTISISTEMA” DEL “LA GABBIA”, SU LA OGNI MERCOLEDI’ ALLE ORE 21.10

di Gianluigi Paragone

10 GIUGNO

Eccoli i nuovi burattini nelle mani del potere massonico, tecnocratico, antidemocratico.
Jovanotti invitato a un summit segreto, organizzato presumibilmente da Google, per essere indottrinato. Infatti esce entusiasta.
Eccoli i cantori progressisti, di sinistra. Quelli che fingono di disperarsi per i diritti violati e che invece sono contenti di mangiare allo stesso tavolo del potere che conta.
Jovanotti che ci fa i pipponi sull’Africa e sui migranti e si dice entusiasta per i discorsi degli stessi che hanno affamato l’Africa.
Jovanotti, quanto sei ipocrita!

Ps. Purtroppo per motivi di tempo non riuscirò a parlarne stasera, ma vi prometto che mercoledì prossimo (visto che sabato c’è la riunione del Bilderberg in Austria) ne parleremo eccome!

11 GIUGNO 

Ho invitato Jovanotti sia a radio105 sia in televisione.
Non ha accettato di confrontarsi con me, con Mara Maionchi e con Ylenia; ma soprattutto con la gente.
Il suo ufficio stampa ha letto il mio post e lo ha ritenuto troppo violento. Troppo violento? Le multinazionali e Big Pharma sono violente, non le parole che si aprono a discussioni.
Caro Jovanotti, sei già diventato allergico alla democrazia? Ti confronti con i potenti e ti attieni alle regole della segretezza tipiche di questi club massonici e ti rifiuti di confrontarti apertamente?
Che ipocrita che sei… E soprattutto che burattino!

 


 

 

13 GIUGNO

Jovanotti ha risposto sulla sua pagina Fb e, come spesso gli capita, cerca di girare la frittata.
Il suo scritto sembra sminuire il senso dell’incontro con Google: scrive per esempio che saremmo noi a definirlo segreto.
Andate nella sua pagina Fb, leggete la parte che riguarderebbe appunto il summit.
Poi ascoltatevi il primo minuto del video (dal 35esimo secondo al 55esimo circa…) e vi accorgerete chi parla di summit segreto, chi dice che non può parlare liberamente e infine esprimete pure un giudizio su chi sta raccontando PALLE!

Fatto? Bene, avrete allora sentito che è il buon Lorenzo a dire: non posso parlare liberamente.
Io non mi sono inventato nulla. Non gli ho aggiunto una sillaba di quello che egli stesso racconta ai ragazzi.
È Jovanotti ad aver scelto di rinunciare alla libertà di parola. Contento lui anche a noi va bene, ma non giri la frittata perché altrimenti non fa la figura del Paperotti ma del Pirla.

ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI) 

FONTE:

https://www.facebook.com/gianluigi.paragone?fref=ts

loading...